Tutti in cuccetta

10 March 2016

Scegliete un cammino dai ritmi più rilassati: salite sull’Indian Pacific e attraversate l’Australia in uno dei più incredibili viaggi transcontinentali del mondo.

 

Il primo europeo ad attraversare la Nullarbor Plain fu Edward John Eyre nel 1841. Eyre descrive questa regione come ‘il genere di posto in cui si finisce negli incubi‘. A bordo dell’Indian Pacific, un treno che collega Sydney a Perth tagliando in due la sconcertante distesa arida della Nullarbor Plain. I vostri sogni saranno probabilmente migliori di quelli di Eyre: lo sferragliare ritmico e il dondolio del convoglio vi culleranno per i tre giorni di traversata verso ovest.

 

L’Indian Pacific parte senza fretta dalla Central a statino di Sydney, grandiosa costruzione di arenaria, in direzione delle Blue Mountains, superando gole millenarie e formazioni rocciose giallo ocra prima di ridiscendere verso il fertile bacino del Murray-Darling. Siete in viaggio verso Adelaide, la capitale culturale del South Australia, dove potrete scendere dall’Indian Pacific ed esplorare le regioni vinicole della Barossa Valley e delle Adelaide Hills prima di risalire a bordo e affrontare gli altri due terzi del viaggio, costituiti dall’immensa distesa della Nullarbor.

 

L’Australia è così sterminata che poche esperienze rendono giustizia alla sua vastità: ma l’Indian Pacific ci riesce. Sebbene sia senza dubbio un treno veloce, infatti, si trascina per ore e ore,me ancora per una notte intera, in un paesaggio arido e privo di vegetazione. Durante questa traversata vedrete qualche falco in cielo, forse dei canguri, ma per lo più sarete soli, voi, l’Outback e i vostri pensieri.

 

 

  • California Zephyr, Stati Uniti

Lo Zephyr è senza dubbio all’altezza del suo nome tanto evocativo. Questo treno con cuccette collega ogni giorno Chicago a San Francisco, due delle più emozionanti città degli Stati Uniti, addentrandosi tra le Rocky Mountains, sfiorando deserti e puntando infine alla Sierra Nevada in un percorso di ben 3900 km. Viaggiate verso il selvaggio West come i pionieri per godere di tramonti mozzafiato. Il treno impiega 51 h per arrivare: ma perché non fare una fermata in Colorado o Utah?

 

  • Transiberiana, Russia

Questo treno a lunga percorrenza è l’emblema del viaggio su ferrovia: saliteci e potreste arrivare sulla Piazza Rossa di Mosca, nella città proibita di Beijing, lungo la grande muraglia, sul ghiacciato Lago Baikal e tra le spettacolari steppe mongole. La maggior parte dei passeggeri preferisce salire e scendere più volte lungo i 9000 km di  percorso totale. Riuscite a immaginare un modo migliore per arrivare a Ulaanbaatar? 

 

  • Blue Train, Sudafrica

Il veld si mostra sereno dai finestrini per la bellezza di 27 ore mentre voi viaggiate su un treno dotato di tutti i comfort da Pretoria a Città del Capo. Già, il Blue Train non è il classico treno notturno: qui non troverete tramezzini stantii e sedili reclinabili: gli 84 passeggeri che salgono a bordo, potranno godere delle attenzioni di un maggiordomo, di rifiniture dorate nei,lussuosi bagni e dell’incessante spettacolo della natura selvaggia che scorre a poca distanza.

 

  • Da Milano a Siracusa, Italia

Il servizio notturno di Trenitalia da Milano a Siracusa ha rischiato la chiusura. Sarebbe stata una tragedia: questo treno che attraversa lo stivale da cima a fondo è un classico.  A metà tra una festa improvvisata è un tour intensivo dalle bellezze italiche, vi consentirà di lasciare Milano al tramonto e di arrivare a Siracusa nel pri,o pomeriggio del giorno successivo.

 

 

Fonte: Si vive una volta sola – Lonely Planet – Edt